Studio Dentistico Odontoiatrico Dott. Vuolo Telefono : 089 22 14 68

Via Michelangelo Testa n° 8 SALERNO

Medicina Legale Odontoiatrica

Medicina Legale Odontoiatrica

 Medicina Legale Odontoiatrica salerno Consulenze tecnicheL’Odontologia forense è quella branca della medicina legale nella quale evidenze odontoiatriche sono suscettibili di esame, valutazione e presentazione in procedimenti giudiziari civili e penali. In particolare essa comprende valutazioni medico-legali odontoiatriche in relazione a maltrattamenti/abusi, la stima dell’età di soggetti viventi o cadaveri, l’analisi e la valutazione di lesioni da morso umano, identificazione umana forense. Per quanto concerne la prevenzione e la conciliazione del contenzioso in odontoiatria o la valutazione, in ambito civilistico o penalistico, del danno odonto-stomatologico conseguente ad eventi traumatici o a responsabilità professionale, compresi gli aspetti concernenti i risarcimenti o gli indennizzi assicurativi, più propriamente ci si riferisce alla dizione “Odontoiatria Legale”.

MMedicina Legale Odontoiatricaedicina Legale Odontoiatrica,Medicina Legale OdontoiatricaMedicina Legale Odontoiatrica

L’odontologia forense è quella disciplina a cavallo fra medicina legale e odontoiatria che studia i rapporti biologici tra l’apparato stomatognatico ed il diritto naturale e codificato. In realtà è bene distinguere fra “odontoiatria forense” e “odontoiatria legale”: entrambe comprendono sia la formazione ed evoluzione del diritto che l’applicazione delle scienze biologiche e delle competenze tecniche specifiche per valutazione e/o indagini di singoli casi di interesse giudiziario. Tuttavia, trattandosi di ambiti giuridici, etici e deontologici verso la società, altri operatori delle scienze forensi, le autorità inquirenti (Tribunali, Forze di Polizia) ed i pazienti, in assenza di interventi di natura terapeutica, secondo alcuni resta più appropriato il termine “odontologia”, piuttosto che “odontoiatria”. Tale concetto non è, comunque, unanimemente condiviso: anche la medicina legale, infatti, manca di attività terapeutica, ha rapporto pluridisciplinare ed ha nel “logos” la sua vera anima, ma nessuno ha mai avvertito la necessità di modificarne la denominazione originaria. L'”odontologia legale” si occupa prettamente di valutazione del danno alla persona e perizie in materia di responsabilità professionale. L’ “odontologia forense” si occupa invece di Identificazione Personale, età nel vivente e bitemarks (cfr. Settori di Intervento).

Settori di intervento Medicina Legale Odontoiatrica

Nella storia dell’Odontologia Forense è possibile osservare casi di identificazione, singoli o multipli secondari a disastri di massa. Questa disciplina, tuttavia, si è evoluta molto oltre l’ambito della identificazione umana. Possiamo, infatti, distinguere nella moderna odontologia forense i seguenti settori di intervento:

  1. identificazione dei resti scheletrici attraverso metodi dentali;
  2. valutazione di lesioni da morso umano per scopi investigativi;
  3. stima dell’età di soggetti viventi e cadaveri;
  4. maltrattamenti, abusi e trascuratezza su minori ed adulti;
  5. identificazione di sesso, specie e razza di ausilio sia in indagini giudiziarie che rilievi archeologici.

L’odontoiatria legale:

  1. valutazioni medico-legali di traumi ai tessuti orali;
  2. malpractice odontoiatrica (colpa professionale, danno biologico);

L’odontoiatra (Odontologo) Forense Medicina Legale Odontoiatrica,Medicina Legale Odontoiatrica,Medicina Legale Odontoiatrica,

Medicina Legale Odontoiatrica salernoLa figura professionale dell’Odontologo Forense si sta progressivamente delineando in maniera distinta rispetto a quella dell’Odontoiatra “Generico” ed ambisce a divenire, in futuro, l’unica figura “specialistica”, o meglio “ultraspecialistica” di riferimento per le situazioni valutative in ambito odontoiatrico. A tal fine è auspicata l’istituzione di una relativa Scuola di Specializzazione che garantisca la formazione in ambito universitario; attualmente la formazione in ambito universitario è comunque garantita da un master di Secondo livello, presso Università degli studi di Firenze, Istituto di Medicina Legale che, evoluzione di precedente corso di perfezionamento su analoga materia, è stato attivato nel 2007; tale master si svolge in collaborazione con Associazione Nazionale Dentisti Italiani (A.N.D.I.) ed ha quindi un diretto collegamento con l’area professionale; a tale master è collegato (vedi oltre) il Progetto Odontologia Forense (Pro.O.F.) per l’aggiornamento continuo. Considerando imprescindibili diversi anni di esperienza clinica prima di cimentarsi nell’attività di giudizio, l’iter formativo specifico attuale dell’Odontologo Forense è diverso nei vari Paesi e può prevedere la frequenza di dottorati di ricerca, master, corsi e seminari (universitari e privati).

Sono anche utili al completamento della formazione corsi e seminari in medicina-legale e nell’ambito delle scienze forensi. La attuale collocazione dell’Odontologo Forense/Legale è quella di Consulente del Medico Legale per la branca odontoiatrica: l’iscrizione all’Albo degli Odontoiatri è, infatti, il requisito essenziale per l’accesso alla cavità orale, sia a scopo terapeutico che valutativo, e pertanto il medico legale è obbligato ad avvalersi di questa collaborazione qualora gli venga richiesto un giudizio in questa disciplina. L’odontologia forense si colloca fra le materie scientifiche in cui l’aggiornamento rappresenta una esigenza imprescindibile, sia sotto il profilo specialistico-biologico che giuridico.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

 

089/221468

PRENOTA APPUNTAMENTO

Clicca qui

Torna su